lunedì, dicembre 13

Come sarebbe bello poter ricorrere a quell'espediente cinematografico per cui, in una scena potenzialmente statica, il tempo scorre velocemente, le stagioni si alternano in una decina di secondi e il protagonista in mezzo minuto scopre cosa lo aspetta negli anni a venire.

Nessun commento:

Posta un commento